martedì, novembre 15, 2016

Come scegliere l'azienda che vogliamo contattare


INDIVIDUARE L’AZIENDA


Il primo passo per una raccolta fondi efficace è saper scegliere attentamente i partner più interessanti per la nostra organizzazione. Vediamo quali domande dovremmo farci prima di individuare l'azienda giusto per noi.


1.     Quali sono le necessità dell’organizzazione ?   Ogni partner può offrirci diverse, interessanti opportunità. Ad esempio: una rete capillare, un settore merceologico non presidiato, un servizio o un prodotto di valore, possibili sinergie, un contatto “qualitativo” con i dipendenti e/o clienti, ecc.. 

2.     Quali settori merceologici rispondono alle nostre necessità?  Ogni partner può offrirci diverse, interessanti opportunità. Ad esempio: una rete capillare, un settore merceologico non presidiato, un servizio o un prodotto di valore, possibili sinergie, un contatto “qualitativo” con i dipendenti e/o clienti, ecc..

3.     Quali aziende ci interessano in quei settori merceologici?  Affiniamo la nostra ricerca, selezionando le aziende in base a criteri dimensionali e qualitativi come la reputazione dell’azienda, i valori condivisi, le caratteristiche della rete o del prodotto, il livello del contatto. 


4.     Cosa potrebbe interessare all’azienda scelta?  Con una ricerca in rete possiamo individuare le esigenze specifiche dell’azienda, ovvero le motivazioni che potrebbero spingerla a diventare nostro partner di raccolta fondi.

5.     E’ ora di contattare l’azienda.   
Ogni settimana possiamo dedicare alcune giornate ai contatti con nuove aziende. Mettiamo a frutto questo tempo e soprattutto ricordiamoci che spesso avremo solo un’occasione.

 

Nessun commento: