mercoledì, aprile 04, 2007

Heineken sempre al passo con l'innovazione


Le torri di San Siro trasformate in un gigantesco fusto di birra, ieri sera, durante la partita Milan – Bayern sulle torri del Meazza è stata proiettata l’immagine del DraughtKeg, il primo fusto di birra a pressione per uso domestico, inventato da Heineken.

La tecnica per proiettare immagini su facciate di palazzi, oppure come in questo caso, per la prima volta in Italia, su una delle torri esterne di uno stadio si chiama “multiproiezione architetturale”.


Questa tecnica di comunicazione gioca sulla scomposizione dell’immagine da proiettare in un mosaico di particolari che, una volta elaborati graficamente e ricomposti, vengono riflessi sulla parete prescelta dando vita a un gigantesco e ipertecnologico puzzle. La realizzazione di questa sera - che unisce tecnologia e arte in un mix di forte impatto visivo - è stata affidata a Paolo Buroni, light designer e vincitore del Premio Internazionale F.I.A.P. 1995 (Fèdèration Intèrnational de l’Art Photografique).

Ed è Heineken l'azienda che ha scelto di proiettare le immagini della più importante innovazione tecnologica nel settore della birra degli ultimi anni, ossia quelle del nuovo fusto di birra da 5 litri che nasconde al suo interno un vero e proprio sistema di spillatura a pressione che permette a chiunque di ottenere una birra alla spina a casa propria, a differenza dei fusti tradizionali 5 litri che si svuotano per caduta.

"Abbiamo scelto di sperimentare la multiproiezione architetturale con il DraughtKeg - ha spiegato Gianluca Di Tondo, direttore marketing di Heineken Italia - perché crediamo rappresenti una forma di comunicazione decisamente innovativa che permette a chi la osserva una diversa e maggiore fruibilità dell’immagine pubblicitaria. Abbiamo voluto protagonista il nuovo Fusto da 5 litri di Heineken che per la facilità di utilizzo e la godibilità in svariate situazioni è un prodotto assolutamente unico sul mercato".
"Dallo scorso anno – prosegue Di Tondo – Heineken è sponsor della UEFA Champions League e il Meazza è certamente la location più adatta per ricordare agli amanti del calcio il contributo di Heineken a questa grande manifestazione sportiva".

Nessun commento: