mercoledì, marzo 21, 2007

SONY PS3, un Worst case di Marketing

Un tipico caso in cui le tecniche di marketing e di placement prodotto stridono con le politiche commerciali!
Quando i canali di vendita anticipano gli annunci istituzionali e le pianificazioni strategiche, la complessa macchina realizzata per Promuovere e Comunicare un nuovo prodotto traballa e così il lancio della PS3 in Italia sfugge al controllo di un colosso come Sony.

Ecco cosa è successo in questo caso:

Doveva essere un giorno da ricordare per Sony PlayStation Italia e invece rischia di esserlo solo per Media World e Saturn e per i loro clienti: il lancio della PlayStation 3, previsto per il 23 marzo (dopo un rinvio di quattro mesi), è stato mandato in fumo dalle due catene della grande distribuzione, che con una mossa senza precedenti, hanno deciso di rendere disponibile al pubblico la console già a partire da oggi.
Basta leggere la frase di lancio stampata sui volantini da MediaWorld e visibile sul sito ufficialeper capire che non si tratta di un equivoco: «Chi può darti prima la PS3? Media World». Il prezzo, in ogni caso, rimane quello già annunciato da Sony: 599 euro, per portarsi a casa una console con 60 GB di hard disk, lettore Blu-Ray, e controller wireless.
Analoga la solennità dell'iniziativa di Saturn: «PlayStation 3. Dartela in extraanticipo è un nostro dovere!».
La mossa a sorpresa dei due rivenditori rischia di annullare gli eventi che Sony PlayStation Italia aveva preparato con estrema cura: quattro street party a partire dalle dieci di sera del 22 marzo, in altrettanti grandi magazzini a Torino, Milano, Roma e Napoli, per dare avvio alla mezzanotte alla vendita della console. Inutile dire che almeno quello previsto al Media World di Viale Troya nella città lombarda non si terrà.
Ma anche l'appuntamento organizzato nell'universo virtuale di Second Life, con un'isola comprata appositamente da Sony nelle vicinanze del quartiere italiano dei Parioli, per celebrare l'arrivo della console il 23 marzo, rischia ora di perdere del tutto significato. Senza contare il problema che si pone ora per gli altri commercianti che vedono violato il principio di lealtà nella concorrenza, e si trovano ora di fronte all'amletico dubbio: continuare a rispettare le consegne di Sony e vendere a partire dal 23 marzo o iniziare immediatamente per non restare indietro rispetto ai concorrenti?

Immediata la reazione del colosso giapponese, che in un comunicato ufficiale condanna l'iniziativa: «Sony Computer Entertainment Italia conferma che la data ufficiale di lancio del nuovo sistema d'intrattenimento digitale PlayStation 3, sul territorio europeo ed italiano, sarà il giorno 23 marzo 2007, data in cui la distribuzione della console sarà stata capillarmente ultimata. Sony Computer Entertainment si dissocia pertanto dalla decisione unilaterale di alcune catene e punti vendita italiani di vendere ai consumatori PlayStation 3 prima della data di lancio ufficiale. Tale decisione crea infatti una disomogeneità geografica a livello italiano ed europeo nella distribuzione. Ciò è contrario alle politiche di tutela del consumatore di Sony Computer Entertainment Italia che mirano a garantire a tutti i consumatori uguale accesso all'acquisto di PlayStation 3»

E' il caso di dire che SIAMO PROPRIO I SOLITI ITALIANI!!

Nessun commento: